Htc - home page

Progetto Anziani

HTC srl


Via Martiri Partigiani, 33

27049 STRADELLA (PV)


Tel. +39 0385 246861

Fax +39 0385 43363

info@htcnet.it


Per prenotazioni dal lunedì al sabato
dalle ore 9.00 alle ore 12.30
e dalle ore 15.30 alle ore 19.30


Il Poliambulatorio è situato in Oltrepò tra Pavia, Voghera e Casteggio, ad 1 km dall'uscita "Broni - Stradella" dell'autostrada A21 (Torino - Piacenza) in direzione Castel San Giovanni.



Iscriviti alla newsletter

*Dati richiesti

LA TUA MEMORIA O QUELLA DI CHI AMI PERDE COLPI? NON PERDETE LA TESTA!

La maggior parte dei disturbi di memoria, se diagnosticati in tempo, possono essere curati  

 

L'incidenza dei sintomi del decadimento cognitivo tende ormai a riguardare un numero sempre crescente di persone, soprattutto anziane. Questo perché è proprio all'invecchiamento che, nella maggior parte dei casi, si accompagna l'insorgere delle demenze. Al decadimento cognitivo corrisponde un drammatico peggioramento della qualità della vita, peggioramento che può arrivare a sfociare, nei casi più gravi, nella perdita dell'autosufficienza. Quando questo accade, è l'intera società a pagarne le conseguenze: da un lato, le famiglie degli anziani si trovano a dover affrontare un importante incremento della spesa a loro carico per pagare farmaci, prestazioni infermieristiche, assistenza domiciliare e così via; dall'altro, ricoveri e residenzializzazioni vanno a saturare l'offerta che il servizio sanitario riesce a coprire. Eppure, oltre a rappresentare un costo notevole, questo tipo di risposte non sempre sono le più adatte né ad incontrare le vere esigenze dell'anziano, né a risolvere il problema dell'impatto che il decadimento cognitivo comporta ai danni della società. Se è vero, infatti, che invecchiamento e demenza sono eventi correlati, è vero anche che, a differenza del primo, il secondo non ha carattere di inevitabilità. Il decadimento cognitivo può essere prevenuto e, laddove si manifesti, curato o quantomeno arginato.

Proprio questo è l'obiettivo che HTC intende perseguire con l'iniziativa rivolta agli anziani: spostare il fuoco dell'intervento sanitario dalla cura delle conseguenze che la demenza senile comporta alla loro prevenzione, cercando di intercettare le possibili vittime del decadimento cognitivo prima che questo si manifesti in modo drammatico e irreparabile, o comunque in tempo per curarlo in modo efficace se non addirittura definitivo. Forte, da un lato della interdisciplinarità che caratterizza la sua azione sanitaria e, dall'altro, del radicamento all'interno della realtà socio-assistenziale del territorio, HTC è in grado non solo di valutare, ma anche di rispondere in toto alle esigenze dell'anziano vittima, o potenziale vittima, di decadimento cognitivo: da quelle prettamente cliniche - sia fisiche che psicologiche - a quelle assistenziali. L'equipe del progetto è infatti multidisciplinare e comprende, tra gli altri: lo psichiatra, il neurologo, lo psicologo, il tecnico della riabilitazione cognitiva, l'assistente sociale, l'educatore, il tecnico della rieducazione neurofunzionale, l'infermiera professionale oltre a tutte quelle figure mediche e paramediche normalmente implicate nella valutazione multidimensionale della salute dell'anziano, come il geriatra, il fisiatra, il cardiologo, il podologo e così via...

Attraverso il servizio, assolutamente gratuito, dello Sportello Anziani, HTC mette a disposizione di tutti gli ultra sessantenni una prima consulenza medica volta a stabilire la possibile presenza di un disturbo cognitivo ed a prospettare le possibili soluzioni praticabili sia sul piano clinico che su quello socio-assistenziale. Inoltre, sempre a vantaggio degli anziani e delle loro famiglie, HTC ha attivato due programmi, uno di prevenzione e l'altro di riabilitazione, entrambi personalizzabili e a carattere multidisciplinare: il primo, di mantenimento e potenziamento delle facoltà cognitive, è volto a mantenere l'anziano totalmente autonomo il più lungo possibile; il secondo, di riabilitazione e caregiving, è rivolto a quegli anziani la cui autosufficienza è a rischio o già compromessa, ed alle loro famiglie. Si tratta di una iniziativa mirata ed articolata. Strutturata, perché basata sulla professionalità di medici specialisti competenti (ognuno in diverse aree quali neuropsichiatria, neurologia, psichiatria, psicologia, geriatria...) che interagiscono costantemente; esaustiva, dal momento che si prefigge di farsi carico non solo dei problemi prettamente clinici dell'anziano, ma anche di quelli ad essi indirettamente connessi.