HTC - home page

News ed Eventi

28.09.2027 continua »

13.12.2017 Quelle brutte compagnie... vaginiti, cistiti e incontinenza urinaria. continua »

07.12.2017  DOLORE SESSUALE E DOLORE ALLA PENETRAZIONE. A CHI RIVOLGERSI? - Guarda il Video continua »

07.12.2017 OSTEOPOROSI COME CONSEGUENZA DELLA MENOPAUSA - Guarda il Video continua »

07.12.2017 DIETA VEGETARIANA O VEGANA IN GRAVIDANZA - Guarda il Video continua »



Iscriviti alla newsletter

*Dati richiesti

 

29.05.2017

Quando devo portare mio figlio dall'oculista?

Anche se il bambino non ha mai avuto problemi agli occhi, sarebbe bene sottoporlo ad un controllo:

  • entro i 6 mesi di vita per poter escludere patologie del bulbo oculare
  • verso i 3 anni per rilevare eventuali difetti visivi, differenze di visione tra un occhio e l'altro (anisometropia), alterazioni della motilità oculare. A questa età si può affiancare alla visita oculistica una valutazione ortottica per evidenziare o escludere la presenza di anomalie dell'apparato neuromuscolare dell'occhio e le alterazioni che da esse derivano (principalmente strabismo e ambliopia)
  • verso i 6 anni per valutare la necessità di un'eventuale correzione, in concomitanza dell'inizio della scuola primaria

La visita oculistica deve invece considerarsi urgente nel bambino: se compare uno strabismo improvviso, se una congiuntivite non passa nonostante le cure del pediatra, se compare un riflesso bianco della pupilla (leucocoria)



« indietro