HTC - home page

News ed Eventi

28.09.2027 continua »

16.05.2018  LA  COLPOSCOPIA - che può salvarci la vita - IN 10 MOSSE continua »

09.05.2018 Le 3 ecografie indispensabili in gravidanza continua »

02.05.2018 ECOGRAFIA 4D IN GRAVIDANZA  video tridimensionale in tempo reale del feto continua »

26.04.2018 L'ortottista, questo sconosciuto... continua »



Iscriviti alla newsletter

*Dati richiesti

 

07.03.2018

Chi è il Podologo e quando è necessario il suo intervento?

Il podologo è un professionista sanitario che ha conseguito la laurea in Podologia. Questo corso di studi è riconosciuto dallo Stato Italiano e fa parte delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione, conferendo a chi lo completa la possibilità di operare in totale autonomia professionale. 

 

La Podologia è la disciplina medica che si occupa di studiare tutte le patologie e i problemi legati alla struttura e alla conformazione del piede.

Il Podologo si occupa del piede sia dal punto di vista preventivo che di quello della cura, analizzando tutte le problematiche di tipo biomeccanico e/o dermatologico, ad ogni età.

Pensiamo, ad esempio, quanto è importante il piede ai fini della postura nel bambino.

Nell'adulto e nell'anziano il dolore al piede durante il cammino può provocare problemi al ginocchio o alla colonna vertebrale.

Nello specifico, possiamo dire che il Podologo:

  • Indaga le cause di callosità diffuse o localizzate, verruche, unghie incarnite, micosi delle unghie ed esegue il trattamento più idoneo in quello specifico caso.
  • Si occupa di prevenzione nel caso di patologie come il Piede Diabeticoo il Piede Reumatico
  • Valuta situazioni come : piede piatto, alluce valgo, sindrome pronatoria
  • Esegue l'analisi del passo per mettere a punto una terapia ortesica plantare in caso di metatarsalgia, fascite plantare, borsite, dolore al tallone
  • Collabora con gli altri specialisti prima e dopo interventi chirurgici e/o ortopedici che prevedono l'uso di ortesi temporanee o permanenti (alluce valgo, unghia incarnita, etc)

E' inevitabile a questo punto, domandarsi se chi presenta problemi ai piedi che richiedono l'uso dei plantari, dovrà indossarli per tutta la vita.

A questo scopo sarà importante valutare la vita che conduce il paziente. Uno sportivo che ha problemi ai piedi, potrebbe essere un portatore di plantare a vita.

Questo perché chi fa Sport va sempre tutelato, in considerazione dello stress che subiscono i suoi piedi.

Ad esempio un calciatore o un tennista, avranno maggiore vulnerabilità di un corridore che indossa scarpe bene ammortizzate.

Diverso, invece, sarà il discorso per la persona anziana che conduce una vita prevalentemente sedentaria.



« indietro